Quale elettrostimolatore è indicato per il running? Dettagli e costi

1
2
3
4
5
Vinteky L'Originale Vibro Shape - La Cintura Dimagrante massaggiante con la Sauna - Fascia PRO...
Comfier Fascia Lombare Riscaldamento, Cintura Riscaldante con Massaggio a Vibrazione, Cuscino...
Cintura massaggiante a 2 lati - scrubber per la schiena per doccia e bagno, massaggio della...
Festnight Massaggiatore per collo e spalle con cintura massaggiante per massaggiare in...
WYANG Cintura Dimagrante Addominale, EMS Intelligente 8 modalità Riscaldamento Elettrico Sauna...
Vinteky L'Originale Vibro Shape - La Cintura Dimagrante massaggiante con la Sauna - Fascia PRO...
Comfier Fascia Lombare Riscaldamento, Cintura Riscaldante con Massaggio a Vibrazione, Cuscino...
Cintura massaggiante a 2 lati - scrubber per la schiena per doccia e bagno, massaggio della schiena...
Festnight Massaggiatore per collo e spalle con cintura massaggiante per massaggiare in profondità...
WYANG Cintura Dimagrante Addominale, EMS Intelligente 8 modalità Riscaldamento Elettrico Sauna...
Vinteky
COMFIER
Sarenius
Festnight
WYANG
Bestseller No. 31
Vinteky L'Originale Vibro Shape - La Cintura Dimagrante massaggiante con la Sauna - Fascia PRO...
Vinteky L'Originale Vibro Shape - La Cintura Dimagrante massaggiante con la Sauna - Fascia PRO...
❥Vibro Shape è un dispositivo ad alte prestazioni che perde peso attraverso il movimento tattile...❥Aiuta con perdita di peso, digestione e rilassamento migliorando la capacità del corpo di...❥Ogni allenamento combina un massaggio oscillante e un calore delicato per aggiungere colore agli...
Bestseller No. 32
Comfier Fascia Lombare Riscaldamento, Cintura Riscaldante con Massaggio a Vibrazione, Cuscino...
Comfier Fascia Lombare Riscaldamento, Cintura Riscaldante con Massaggio a Vibrazione, Cuscino...
Terapia del Calore per Alleviare il Dolore - La fascia lombare riscaldante per il mal di schiena è...Massaggio a Vibrazione - Il massaggiatore schiena è costruito in 4 potenti motori di massaggio per...Massaggio Personalizzabile - Questo cintura riscaldante ha 3 modalità di massaggio, 2 intensità di...
Bestseller No. 33
Cintura massaggiante a 2 lati - scrubber per la schiena per doccia e bagno, massaggio della schiena...
Cintura massaggiante a 2 lati - scrubber per la schiena per doccia e bagno, massaggio della...
La cintura massaggiante 2in1 è ideale come accessorio per il benessere. Lo scrubber per la schiena...Con una lunghezza di 90 cm, con alette, anche le zone difficili da raggiungere possono essere...Il sisal ruvido e il morbido cotone permettono diverse intensità di massaggio. La cintura dorsale...
Bestseller No. 34
Festnight Massaggiatore per collo e spalle con cintura massaggiante per massaggiare in profondità...
Festnight Massaggiatore per collo e spalle con cintura massaggiante per massaggiare in...
Bestseller No. 35
WYANG Cintura Dimagrante Addominale, EMS Intelligente 8 modalità Riscaldamento Elettrico Sauna...
WYANG Cintura Dimagrante Addominale, EMS Intelligente 8 modalità Riscaldamento Elettrico Sauna...

La corsa, il running, è una delle attività sportive più praticate in tutto il globo terracqueo. 

Chi lo fa solitamente dice che provoca una sorta di “dipendenza”, per cui, dopo un po’, non solo non ne puoi più fare a meno, ma ne senti proprio il bisogno.

Irrobustisce l’apparato locomotore, migliora il sistema cardiovascolare; è un vero toccasana per il benessere psicofisico in generale, un anti-stress molto efficace.

Apparentemente sembrano sufficienti un paio di scarpe appropriate e poi… basta mettersi a correre. Non è proprio così.

La tecnica del running

Correre è un movimento istintivo, tutti sono capaci di farlo; tuttavia, è fondamentale correre in modo corretto, con la giusta tecnica:

  • Sguardo: puntato verso la direzione che si sta seguendo, una ventina di metri avanti; ciò favorisce l’apertura del petto e la corretta curva lombare
  • Mento: parallelo al terreno; la testa conferisce l’orientamento verticale al corpo
  • Spalle: aperte. Sempre. Per respirare meglio e per favorire la giusta postura del busto
  • Scapole: leggermente discoste per agevolare il movimento del braccia
  • Petto: leggermente in fuori, per far lavorare bene il diaframma e respirare nella giusta maniera
  • Braccia: svolgono un ruolo. Piegate a circa 90°, parallele al busto, si muovono leggermente avanti e indietro in modo opposto alla gamba per controbilanciarne il movimento, evitando così la rotazione del busto. L’oscillazione delle braccia dà il ritmo al passo
  • Mani:devono essere rilassate, mai contratte per non ripercuotersi sui deltoidi.
  • Sedere: leggermente sporto in fuori; partecipa al movimento delle gambe, influenza la stabilità del ginocchio quando tocca il terreno, per questo i glutei devono essere forti
  • Piede: la posizione corretta dell’atterraggio vede l’avampiede più in basso del tallone per ammortizzare l’impatto col terreno. Il piede partecipa alla spinta; il contatto con il suolo deve essere rapido ed esplosivo; più il piede rimane a terra, più si rallenta la corsa. Proprio per ridurre l’impatto con il suolo, il ginocchio non deve salire troppo. L’appoggio non deve essere troppo in avanti, a gamba distesa, primo perché inevitabilmente si toccherebbe di tallone, pesando gravemente sulle ginocchia e, secondo, perché la corsa verrebbe rallentata con un maggior dispendio di energia.
  • Corpo: deve essere inclinato in avanti, partendo dalle caviglie, in modo da spostare il baricentro in avanti ed evitare movimenti ondulatori. Una linea immaginaria obliqua unisce tallone, gluteo, spalla e testa.
  • Bacino: rimane parallelo al terreno

Una buona tecnica infatti consente di ottimizzare lo sforzo e ridurre al minimo gli infortuni.

Quali sono gli infortuni più ricorrenti per i runners?

“La corsa è una brutta bestia” – definizione frequente fra i runners, riferendosi ad  un movimento tanto innato quanto traumatico.

Fra le cause più frequenti di infortunio c’è il sovraccarico, cioè un’intensità di allenamento insostenibile per il fisico. 

In questo caso, è fondamentale ascoltare i segnali che il corpo ci invia e non trascurarli per impedire che si trasformino in veri e propri infortuni.

Uno dei problemi più temuti è la tendinopatia, definibile, semplificando molto,  come “infiammazione del tendine” e dovuta alla continua ripetizione di un gesto sempre uguale a se stesso. Diffusa è quella al tendine di Achille, che può essere indotta da allenamenti eccessivi, recupero insufficiente, scarpe non idonee o allacciate troppo strette.

Il ginocchio è l’articolazione più duramente colpita dal running, essendo sottoposto a continui microtraumi e sostenendo il peso (e talvolta il sovrappeso!) del corpo che, nelle corsa, è circa 5 volte quello effettivo.

Anche piede, tallone, caviglia o polpaccio sono passibili di infortunio: storte, distorsioni causate da un appoggio sbagliato del piede o dal fondo sconnesso; fascite plantare, cioè dolore intenso alla base del tallone o mal di schiena potrebbero scaturire dalla mancanza di tecnica nella corsa o da scarpe non adatte.

In che modo l’elettrostimolazione può aiutare i runners?

La maggior parte degli infortuni si risolvono con il riposo, con pomate spalmate sulla parte dolorante e con l’assunzione di antidolorifici. 

Altrimenti, si può far ricorso all’elettrostimolazione TENS – Transcutaneous Electrical Nerve Stimulation – metodologia testata clinicamente e riconosciuta per il trattamento di stati dolorosi e di affaticamento muscolare. Non invasiva, senza effetti collaterali come invece possono avere i farmaci.

Come funziona l’elettro stimolazione?

È una tecnica che si basa sulla stimolazione delle fibre nervose attraverso impulsi elettrici a bassa intensità veicolati attraverso degli elettrodi posizionati in prossimità della zona da trattare

Il mercato propone una varietà di dispositivi pratici, di facile utilizzo, anche domestico. Taluni, studiati specificamente per il podismo.

Offrono già una scelta più o meno ricca di programmi pre-impostati ed attentamente studiati per la risoluzione di diverse problematiche.

La TENS endorfinica, per esempio, assomiglia ad un massaggio, con un effetto ritardato, alza la soglia del dolore stimolando la produzione di endorfine. Permette di alleviare gli indolenzimenti muscolari; è consigliata i giorni successivi all’allenamento.

La TENS convenzionale, invece, ha un’efficacia più immediata ma di durata più breve.

La TENS ai valori massimi, utilizzata in caso di forti traumi, prevede sedute molto brevi alla massima intensità tollerata

Questa tecnica può essere risolutiva in caso di infiammazioni, mal di schiena, distorsioni. Certo, affronta il dolore, ma non risolve la patologia. 

Elettrostimolazione non solo in caso di infortunio

L’EMS – Elettro Stimolazione Muscolare – può infatti essere anche impiegata nel recupero e nelle preparazione atletica ed ha la capacità di reclutare più fibre muscolari rispetto ad un normale allenamento.

  • Recupero: dopo uno sforzo intenso o in caso di indolenzimento, l’elettro stimolazione consente, attraverso la contrazione muscolare, di migliorare la  circolazione sanguigna, favorendo così lo smaltimento ed il drenaggio delle tossine, con un effetto rilassante e decontratturante. I migliori risultati si ottengono sottoponendosi ad una seduta poco dopo la conclusione dell’allenamento.
  • Preparazione atletica: i programmi previsti per la preparazione sono molto sfaccettati, spaziando dalla resistenza aerobica, alla forza; dall’ottimizzazione della corsa sulle lunghe distanze al rafforzamento del busto, al potenziamento della forza massimale

In generale, la contrazione muscolare comporta un miglior afflusso di sangue nella zona trattata; ciò significa maggior apporto di ossigeno e nutrienti, risveglio e sollecitazione di tutte le attività cellulari, compreso lo smaltimento delle tossine.

Uno dei vantaggi dell’elettrostimolazione è la sua “selettività”, cioè la possibilità di essere applicata a distretti muscolari specifici, per operarne il recupero o per aumentarne lo sviluppo e la potenza

Intervenire sui “punti deboli” significa anche prevenire gli infortuni.

Chi può usare l’lettrostimolazione?

Non avendo particolari controindicazioni, l’elettrostimolazione può essere usata dai runners abituali o professionisti che andranno a selezionare i dispositivi più sofisticati in grado di rifinire la loro già alta preparazione.

I runners esordienti o saltuari ne potranno beneficiare per preparare la muscolatura all’allenamento, per recuperarla dopo lo sforzo e per fortificarla nelle caratteristiche carenti.

Due aspetti bisogna però tenere ben presenti:

1)- in nessun modo l’elettrostimolatore può sostituire una regolare attività fisica, che dovrà essere accompagnata anche da un sano stile di vita ed un regime alimentare equilibrato;

2)- si consiglia un approccio prudenziale a questi strumenti che dovranno essere usati con cautela, in maniera controllata e progressiva, valutando attentamente le eventuali reazioni che provocano

I programmi installati sui dispositivi sono calibrati quanto a tipo di impulso e durata di esposizione; generalmente l’intensità viene regolata dall’utente in base alla propria soglia di sopportazione. Strafare, eccedere nei tempi delle sedute può comportare l’affaticamento dl muscolo o dare risultati addirittura opposti a quelli sperati.

Ci sono poi categorie cui è fortemente sconsigliato l’uso di questi apparecchi: vi rientrano le donne in stato di gravidanza, i portatori di pace maker o altri dispositivi elettrici, le persone affette da particolari patologie come l’epilessia, il diabete o le malattie tumorali. Un consulto,  a priori, con un medico è la soluzione migliore.

Come fare la giusta scelta

Dal momento che le possibilità e le varianti sono numerose, è opportuno partire da un’attenta valutazione delle aspettative e degli obiettivi che si vogliono perseguire adottando l’uso di questo genere di dispositivi.

La maggior parte è programmata per affrontare le problematiche più comuni negli ambiti in cui si utilizza questa tecnologia: estetico, riabilitativo e sportivo.

La praticità nell’uso, la semplicità di lettura del display, l’immediatezza delle istruzioni sul posizionamento degli elettrodi sono caratteristiche da tenere in debito conto.

Anche la quantità effettiva di elettrodi applicabili sulla cute è da tenere in considerazione, perché corrisponde al numero delle zone manipolabili simultaneamente. Considerando che, mediamente ogni seduta richiede dai 20 ai 30 minuti, è bene essere ben consapevoli del tempo necessario per un trattamento completo

Alcuni elettrostimolatori integrano l’uso dei raggi infrarossi, il cui calore già da tempo ha comprovato un effetto antalgico ed antinfiammatorio.

Infine, le versioni più recenti eliminano i cavetti di connessione fra il dispositivo e gli elettrodi sostituendoli con la tecnologia wireless, certamente di minor impaccio.

Mi considero una persona pratica. Mi piace applicare le funzionalità delle nuove tecnologie alla vita di tutti i giorni

Classifica dei Migliori Prodotti

1 Vinteky L'Originale Vibro Shape - La Cintura Dimagrante massaggiante con la Sauna - Fascia PRO...

Vinteky L'Originale Vibro Shape - La Cintura Dimagrante massaggiante con la Sauna - Fascia PRO...

  • ❥Vibro Shape è un dispositivo ad alte prestazioni che perde peso attraverso il movimento tattile...
  • ❥Aiuta con perdita di peso, digestione e rilassamento migliorando la capacità...
2 Comfier Fascia Lombare Riscaldamento, Cintura Riscaldante con Massaggio a Vibrazione, Cuscino...

Comfier Fascia Lombare Riscaldamento, Cintura Riscaldante con Massaggio a Vibrazione, Cuscino...

  • Terapia del Calore per Alleviare il Dolore - La fascia lombare riscaldante per il mal di schiena è...
  • Massaggio a Vibrazione - Il massaggiatore schiena è costruito in 4 potenti...
3 Cintura massaggiante a 2 lati - scrubber per la schiena per doccia e bagno, massaggio della schiena...

Cintura massaggiante a 2 lati - scrubber per la schiena per doccia e bagno, massaggio della...

  • La cintura massaggiante 2in1 è ideale come accessorio per il benessere. Lo scrubber per la schiena...
  • Con una lunghezza di 90 cm, con alette, anche le zone difficili da raggiungere...
4 Festnight Massaggiatore per collo e spalle con cintura massaggiante per massaggiare in profondità...

Festnight Massaggiatore per collo e spalle con cintura massaggiante per massaggiare in...

  • Sicuro da usare, è dotato di protezione dal surriscaldamento e di una funzione di spegnimento...
  • Questo massaggiatore ha una rotazione in senso orario e antiorario, cambierà...
5 WYANG Cintura Dimagrante Addominale, EMS Intelligente 8 modalità Riscaldamento Elettrico Sauna...

WYANG Cintura Dimagrante Addominale, EMS Intelligente 8 modalità Riscaldamento Elettrico Sauna...

  • UNO PER SOSTITUIRE MOLTEPLICI: puoi mettere la cintura sull'area che desideri mettere a fuoco,...
  • AMPIA APPLICAZIONE: la cintura in vita è molto flessibile per alleviare gonfiore...
Back to top
Apri Menu
Cinture Massaggianti